Trapani Agrigento: distanza ed orari di bus e treni

Oggi, in questo nostro articolo, andiamo alla scoperta di trapani agrigento distanza e di quali mezzi si devono prendere per raggiungere le due città. Intanto iniziamo dalla storia di Trapani e diciamo che il suo nome Trapani è di origine greca e significa “falce”, questo perché la città ha la forma stretta e allungata tipica proprio di una falce circondata dal mare.

La sua storia antica è strettamente legata all’Africa e quel che sappiamo è che la città fu fondata dai Fenici, come Cartagine, e si trovò proprio al centro delle grandi battaglie navali tra Cartaginesi e Romani. La cosa straordinaria è che ancora oggi, nelle strade del porto, si respira proprio l’aria d’Africa che rimane viva anche nei colori, negli odori di couscous e soprattutto nella quantità di lavoratori tunisini che vi si trovano.

La posizione di Trapani, posta proprio fra il Tirreno e il mare africano, con le isole Egadi di fronte, ha un meraviglioso fascino evocativo tanto da aver fatto immaginare allo scrittore inglese Samuel Butler che qui si trovano i luoghi dell’Odissea e che il poema sia in realtà opera di una donna siciliana.

Il destino di Trapani è comunque anche adesso legato al suo porto e al suo mare e una vera svolta per la città è stata data dalla scelta come sede dell’America’s Cup, la famosa regata velica tipica dell’anno 2005. Ecco che allora presero il via recuperi e restauri che ne valorizzarono al meglio la bellezza e che consentono un soggiorno decisamente piacevole.

L’estrema punta della città è caratterizzata dalla Torre di Ligny, una torre che è stata eretta nel 1671 e che ad oggi è ormai diventata sede del Museo della Preistoria. Per raggiungerla si deve solo percorrere una stretta via, circondata da entrambi i lati dal mare caratterizzato da un azzurro intenso, frequentato in estate da moltissimi bagnanti.

trapani agrigento distanza

Ecco tutto su trapani agrigento distanza: leggete qui

Poco distante si trova invece il porto peschereccio e qui si ha modo di ammirare anche l’ex Lazzaretto, attuale sede della Lega Navale. Si tratta di un semplice isolotto, ormai unito alla terraferma e da qui passavano la quarantena gli equipaggi delle barche che avevano delle sospette epidemie. Il nuovo Lazzaretto venne invece riedificato nel 1830 e si presenta ad oggi come una grande esedra.

Interessante qui è anche il prelibato mercato del pesce che si trova in Piazza Mercato, anche se un tempo si teneva fuori dalle mura della città. L’attuale assetto risale al 1874 ed è basato su di un porticato ad archi con al centro una fontana di Venere Anadiomene. Inoltre è d’obbligo una visita al Museo Pepoli, in cui si trovano bellissimi oggetti realizzati da maestri artigiani locali con il meraviglioso corallo del mare di Trapani.

Adesso, però, andiamo dritti al punto dell’articolo e parliamo della distanza della bella Trapani con la nostra Agrigento. Si tratta di una distanza che corrisponde a 187 km mentre la distanza stradale è di 168.8 km. La soluzione più economica per arrivare da Trapani a Agrigento è certamente il bus che costa dagli €11 ai €14 e che impiega 3h 20min.

La buona notizia in tal senso è che c’è comunque un bus diretto in partenza da Trapani e in arrivo ad Agrigento e i collegamenti partono ben 4 volte al giorno, ogni giorno. Se parliamo invece della soluzione più rapida per arrivare da Trapani a Agrigento allora dobbiamo necessariamente fare riferimento all’auto che costa dai €28 - €45 e che impiega 2h 39min.

Lascia un commento